Controlli non distruttivi: a chi rivolgersi

I controlli non distruttivi sono una categoria specifica di indagine che non prevede l'alterazione o l’asportazione di parti di un manufatto o di un oggetto, al fine di determinarne le caratteristiche.

Si tratta di un complesso di verifiche effettuate con mezzi di osservazione efficienti, come gli ultrasuoni, i liquidi a pressione ed altri, in grado di fornire una accurata panoramica delle condizioni dell'oggetto e la verifica della sua compatibilità con le esigenze e le normative di sicurezza attualmente vigenti.

Controlli di struttura

Tra i vari controlli non distruttivi troviamo le indagini effettuate con gli ultrasuoni, utilizzati in spessimetria per determinare tramite un sistema di eco la dimensione effettiva degli oggetti, come ad esempio le pareti delle tubature o delle cisterne, che altrimenti non sarebbero raggiungibili. Grazie alla lunghezza d'onda impiegata l'errore stimato è di frazioni di micron.

Altri controlli disponibili sono quelli dimensionali, per verificare che parti soggette ad usura o a corrosione abbiano ancora le dimensioni previste dai margini sicurezza e che vengono effettuati con sistemi ed apparecchi di varia categoria, come micrometri e calibri di precisione con controllo digitale.

Se necessario e possibile anche un'indagine effettuata con un endoscopio, ovverosia con una telecamera montata su un flessibile da inserire all'interno di condotte o spazi difficilmente accessibili, per poter valutare ad occhio, sia nel visibile che in spettri differenti le condizioni di un dato manufatto. 

È un'indagine che si applica ad esempio anche per tubature e condotte ad alta temperatura valutando nella gamma degli infrarossi il grado di surriscaldamento. 

Ispezioni e sicurezza

Per quanto riguarda le apparecchiature a pressione vengono effettuate misurazioni di tenuta e di deformazione tramite iniezione di liquidi o di gas all'interno delle condotte o dei recipienti, valutando la deformazione sia lineare che volumetrica tramite sistemi di puntamento di precisione. 

È possibile effettuare anche effettuare una misurazione di precisione per la corrosione dei pali immersi nel manto stradale o in un supporto cementizio. Questo è necessario per valutare quanto della parte non visibile dall'esterno abbia subito effetti negativi da parte di un materiale che potrebbe essere anche piuttosto aggressivo nei confronti di ferro, acciaio e ghisa.

Infine sono possibili indagini sui fumi emessi, sia in quantità che qualità e indagini di tenuta con liquido a pressione per verificare che un recipiente sia stagno. Per crepe e fessure microscopiche si impiegano anche indagini radiografiche, sia a raggi-x che gamma, oppure magnetoscopiche.

Sono processi per l'ispezione interna e la verifica di crepe occulte all'interno di strutture soggette a stress.

Come richiedere le verifiche

Le indagini possono essere effettuate, in base al campione da analizzare, sia in sede che in sito. Al termine del ciclo di controllo non distruttivo sarà redatta una relazione completa, secondo le vigenti norme, realizzata da personale con l'opportuna formazione.

Posts created 125

Related Posts

Begin typing your search term above and press enter to search. Press ESC to cancel.

Back To Top

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi