Mozzarella di bufala: la famosa Zizzona di Battipaglia

La Zizzona di Battipaglia come si evince nasce a Battipaglia, in provincia di Salerno, dove oltre alla Zizzona sono prodotti grazie all’utilizzo del latte di bufala altri formaggi (ricotta, mozzarella, yogurt ecc…).
La ricetta è semplice “latte”, “caglio e sale” quanto basta, ma la peculiarità è data dal latte, non uno qualsiasi bensì di bufala.
La Zizzona di Battipaglia appartiene da secoli alla cultura culinaria del Sud, ma ha trovato uno spazio nelle cucine a livello nazionale a seguito della sua esaltazione nel noto film“Benvenuti al Sud”, dove il protagonista Claudio Bisio incantato dalla sua forma la ritraeva come un’opera dal carattere artistico.
Il successo è stato tale che dal 2012, viene organizzato a Battipaglia un festival dedicato alla Zizzona di Battipaglia, dove è possibile degustare tutte le specialità create con l’impiego del latte di bufala e partecipare a gare o a concorsi tra cui “Miss Zizzona”.

La Zizzona di Battipaglia:origini

Una curiosità che non tutti conoscono è la leggenda a cui si lega l’origine della Zizzona di Battipaglia che collega la nascita della mozzarella di bufala ad una ninfa di origini etrusche dal nome “Bapti-Palìa”.
Tale mozzarella era accessibile solo agli Dei, la ninfa con il latte munto dai bufali si apprestava ogni giorno a creare tale specialità e la riponeva a riposare in cestini di “vimini” con “ramoscelli di mirto ed erbe”.
La ninfa un giorno si innamorò di un pastore del luogo e gli donò non solo il suo cuore ma anche la ricetta della mozzarella di bufala, e il giovane che non seppe tenere il segreto fece sì che ben presto anche gli esseri umani potessero scoprire la bontà della mozzarella di bufala.

La zizzona di Battipaglia: caratteristiche

La Zizzona è una mozzarella dalle forme abbondanti che richiamano il seno prosperoso di una donna, una forma a richiamo del corpo femminile quasi a volerne simboleggiare la sostanza e genuinità.
La forma è impreziosita da un tocco realistico al centro della stessa vi è una pallina che richiama “il capezzolo” del seno femminile a farne da punta.
Il suo peso non è standard ma supera il chilo e può raggiungere addirittura i 5 kg, buona al palato, si contraddistingue per la peculiarità del suo taglio, con una semplice incisione si assiste ad una fuoriuscita abbondante di latte che la rende morbida e succosa, oltre che deliziosa.
La Zizzona va degustata a temperatura ambiente e può essere conservata per un periodo non superiore ai 3/4 giorni affinché non perda la sua freschezza.

Latte di bufala: Zizzona e altri formaggi

Il latte di bufala è utilizzato come prodotto da bere e non solo per produrre la Zizzona, ma anche formaggi quale la ricotta di bufala, spesso utilizzata per il ripieno delle pizze o altre ricette gustose, lo yogurt ,leggermente più grasso ma molto saporito, la classica mozzarella ,nelle forme più piccole e tradizionali e panna o prodotti per il gelato, infatti, negli ultimi tempi sono famosi i preparati per il gelato a base di latte di bufala.

Un prodotto da mordere e amare al primo morso la Zizzona di Battipaglia è più di una mozzarella si tratta di creatività.

Posts created 71

Related Posts

Begin typing your search term above and press enter to search. Press ESC to cancel.

Back To Top

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi